Onorificenze Straniere

Autorizzazioni all’uso delle onorificenze straniere

Se voglio farmi chiamare Cavaliere da Chiunque e avere Libero Uso dell’Onorificenza, seguirò il dovuto Iter Amministrativo Presso il Ministero degli Esteri, altrimenti prendo la mia bella Pergamena di Nomina e l’appendo al muro in una bella cornice, e la tengo in bella mostra nel salotto di casa, o nello studio o comunque in bella vista e comincio ad invitare amici e conoscenti, oppure una bella foto della Pergamena pubblicata su Facebook, è molto d’aiuto per far conoscere la Vostra Onorificenza. Tutto il resto vien da sé.
Questo è quanto si evince per il “salvataggio” da ogni sanzione amministrativa per chiunque voglia pubblicamente utilizzare una Onorificienza o un Cavalierato rilasciati da Stati riconosciuti dallo Stato Italiano e, Enti o Associazioni Straniere riconosciute dallo Stato che a sua volta è riconosciuto dal nostro Stato. Così come è indicato nelle FAQ del sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri che, nella parte riguardante ii Riconoscimento delle Onoreficenze pontifice riporta testualmente :
Le onorificenze di Ordini cavallereschi di Stati esteri possono essere portate liberamente?
No, per averne il libero uso nel territorio nazionale abbisognano di specifica autorizzazione.
Chi autorizza le onorificenze di Stati esteri?
Per tale materia è competente il Ministero degli Affari Esteri, che emana il relativo Decreto.”